Arciconfraternita della Misericordia

forma autorizzata Arciconfraternita della Misericordia
estremi cronologici 1791 -
storia Istituita nel 1791 con i medesimi scopi e la medesima sede della precedente Compagnia del Pellegrino, fu tuttavia un ente giuridicamente distinto. Elementi di differenziazione furono, almeno in un primo momento, l'obbligo di non possedere beni immobili, né di fare questue e di imporre tasse ai fratelli, vivendo dei soli sussidi concessi dallo Stato. Nel 1856 la Confraternita abbandonò la vecchia e, per il continuo aumento dei soci, ormai angusta sede trasferendosi nei locali dell'ex convento di San Michele.
sede Prato
area geografica Prato
fonti M. Pampaloni, "Notizie storiche della Compagnia della Misericordia detta del pellegrino di Prato, Prato, 1875; D. Sarti, "La venerabile arciconfraternita della Misericordia", in "Studi e memorie pratesi", Prato, 1933, pp. 247-259.