L’archivio x la scuola

img2La storia attraverso le fonti: gli Archivi di Stato rappresentano un giacimento prezioso di memoria grazie ai documenti che conservano.

 

A Prato da oltre vent’anni le scuole sono accolte a Palazzo  Datini per scoprire i tesori nascosti che rendono l’apprendimento della storia un’entusiasmante scoperta.

Sono disponibili 3 percorsi didattici, anche personalizzabili, che presentando tipologie documentarie diverse, sono in grado di coprire un arco cronologico che va dal Medioevo all’Età contemporanea:

 

 

 

L’Archivio Datini (secoli XIV – XV)

Il Medioevo è un periodo storico che a Prato ha avuto un protagonista di livello internazionale: il mercante Francesco Datini che ci ha lasciato non solo un piccolo gioiello di architettura privata (Palazzo Datini), ma anche  il più grande archivio mercantile esistente per l’epoca che va dal 1370 al 1410. Scoprire la vita quotidiana  che si svolgeva a Prato in quel periodo, provare a leggere semplici testi in originale è una esperienza che offre molte soddisfazioni: la storia  di molti secoli fa diventa qualcosa di molto affascinante!

un ragazzo prova a scrivere una bella lettera a Francesco Datini 4 febbraio 1398 (=99)

Un ragazzo prova a scrivere una bella lettera a Francesco Datini 4 febbraio 1398 (=1399)

i segni dei mercanti delle merci caricate su una nave 10 giugno 1393

I segni dei mercanti delle merci caricate su una nave 10 giugno 1393

Un invito a Francesco e MArgherita per una festa a Firenze 25 gennaio 1388(=89)

Un invito a Francesco e Margherita per una festa a Firenze 25 gennaio 1388 (=1389)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La cartografia storica (secoli XVI – XVIII)

Cabrei, mappe, disegni, anche prima di google-map c’era bisogno di rappresentare il territorio per garantire i confini, per stabilire a chi spettava la manutenzione di strade e fossi, per descrivere le proprietà. Partendo dall’osservazione con gli strumenti contemporanei, posiamo studiare lo sviluppo storico di una via, di un quartiere della città, di una porzione di campagna……un viaggio ricco di suggestioni e sorprese

Una rappresentazione di Palazzo Datini verso la fine del Settecento

Una rappresentazione di Palazzo Datini verso la fine del Settecento

La prima pagina del cabreo dei Ceppi

La prima pagina del cabreo dei Ceppi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le fonti demografiche (secolo XX)

Chi era mio nonno? Quando si è sposato con la nonna? Dove abitava? Che lavoro faceva? Chi abitava la casa o il quartiere dove ora risiedo con la mia famiglia?

Queste sono alcune domande alle quali le fonti demografiche possono dare una risposta. Puoi studiare le radici della tua famiglia, o fare una indagine più ampia su un gruppo di famiglie. Sarai aiutato a compilare un albero genealogico (utilizzando anche programmi che trovi on-line).

Prova a trovare notizie on-line a questo sito http://www.antenati.san.beniculturali.it/

00001

Registro di stato civile

albreoBN

Ogni albero per avere una chioma rigogliosa deve avere radici profonde…

 

 

 

 

 

 

 

Nella realizzazione dei percorsi, in particolare di quello dedicato al Medioevo (Archivio Datini), sono attive collaborazioni con l’Assessorato alla Cultura  e con la Biblioteca Comunale di Prato.

Offerte formative per l’anno scolastico 2015 – 2016

 

 

 

 

 

Alternanza scuola – lavoro

 

Dall’anno scolastico 2014/2015 l’Archivio è disponibile per effettuare convenzioni con istituzioni scolastiche o formative per la realizzazione di percorsi nell’ambito dell’alternanza scuola – lavoro.

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni e prenotazioni

Chiara Marcheschi

e-mail:  as-po.salastudio@beniculturali.it

tel.:       (+39) 0574 26064